CIMICI DEI LETTI. LA GUIDA DEFINITIVA.

Le cimici dei letti sono insetti fastidiosi e sempre più presenti negli ambienti domestici. Possiamo trovarli negli alberghi, teatri, mezzi pubblici e purtroppo anche nelle nostre case.

Vivono in media 6 mesi e si annidano ovunque: nei materassi, nei cuscini e ancora nei mobili, quadri, tende e coperture dei divani. Ma come accorgersi della loro presenza? Se ti svegli con delle bolle sulla parte scoperta del corpo, simili a punture di zanzare, la causa potrebbero essere proprio loro. Sono ematofagi, si nutrono quindi di sangue.

Nei materassi poi, la presenza di macchie rossastre o color ruggine, potrebbe indicare la presenza di cimici, schiacciate magari durante il sonno. Un altro campanello d’allarme è lo sgradevole odore che lasciano nei luoghi che infestano.

Ma allora che fare per liberarsene?

La migliore strategia è sempre la prevenzione: quando si torna da un viaggio ad esempio è sempre meglio evitare di aprire le valige in prossimità della camera da letto, dei divani e dei tappeti. L’ordine e la pulizia poi aiutano sicuramente. Lavare i vestiti con alte temperature elimina le cimici definitivamente. Lo stesso vale per le lenzuola e copricuscino.

Per gli ambienti domestici l’ideale è usare un pulitore a vapore. Grazie alle alte temperature che è in grado di raggiungere, risulta ottimo per sterilizzare e uccidere ogni batterio. Ovviamente anche il materasso può essere trattato con il vapore.

Se invece non si ha disposizione un pulitore a vapore si può ricorrere ad un rimedio naturale e super efficace. Ti basterà lasciarlo sotto il sole estivo per 2 giorni e le cimici saranno solo un brutto ricordo. Esistono poi diversi insetticidi per il trattamento delle cimici. Anche questi possono garantire un ottimo risultato se si sceglie un prodotto mirato. 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati